I Had a Black Dog : La Depressione secondo Matthew Johnstone

Vi segnalo questo bellissimo video tratto dall’opera di Matthew Johnstone, I Had a Black Dog, uno sguardo insolito sulla depressione, prendendo in prestito la famosa metafora utilizzata da Winston Churchill, il “cane nero”, per descrivere i suoi periodi depressivi. 

Sono incappata in questo video alcune settimane fa e sono rimasta veramente colpita dalla straordinaria capacità con cui l’autore è riuscito a rendere, attraverso le illustrazioni e la narrazione, la complessità della condizione. 



I Had a Black Dog è un libro che trasmette innanzitutto la sensazione di non essere soli di fronte alla depressione e che, portando una esperienza personale, arriva dritto a chiunque nella propria vita abbia incontrato almeno una volta il “cane nero”. Ma la cosa che ho trovato maggiormente interessante e bella è il messaggio di concreta speranza che emerge dalla storia e che l’autore stesso sottolinea: 

 “Ho imparato che attraverso la pazienza, la disciplina e l’umorismo, anche il peggior cane nero può essere addomesticato”. 

Non è certo un caso che l’Organizzazione Mondiale della Sanità lo abbia promosso e utilizzato come strumento di diffusione per la prevenzione della depressione. 

Anche io, nel mio piccolo, ho “promosso” il video tra amici, parenti e conoscenti notando però, che per molti non era facile apprezzare in pieno il lavoro di Johnstone per la barriera della lingua. Così ho scritto direttamente all’autore, chiedendogli il permesso di aggiungere alla sua narrazione i sottotitoli in italiano, in modo da renderlo molto più fruibile per tutti! 
Ed ecco qua allora....sperando che possiate apprezzare al meglio (e diffondere) questo bellissimo contributo di Matthew Johnstone

Vi consiglio inoltre di visitare il sito Web: matthewjohnstone.com.au, poiché contiene davvero tanti contenuti interessanti, che sono in inglese, ma che potrete più facilmente comprendere utilizzando i traduttori online.